sabato 30 giugno 2012

Grazie

Per quello alla fiorentina, quel pomeriggio di dicembre che abbiamo capito che eravamo forti di nuovo

Per quello a bari, pochi giorni dopo aver perso tuo padre, perchè abbiamo visto tutti cosa stavi tirando fuori urlando

Per quello, per quelli al real, nel 96 su punizione, la doppietta con standing ovation al barnabeu, il 2-0 nel 2003, perchè il real è sempre il real

Per quello a tokyo, quella mattina maledetta in cui sembrava non volesse entrare mai

Per quello che non hai fatto contro il venezia perchè inzaghi a porta vuota non te l'ha voluta passare e tu hai chinato la testa e non hai fatto polemica

Per quelli alla del piero, contro lo steaua, il borussia, il verona, tra i tanti

Per quelli all'inter, fossero anche validi per il trofeo moretti, ma di più per l'ultimo, il tuo primo in campionato quest'anno

Per quelli che hanno portato vittorie, ma anche pareggi, ma anche sconfitte, perchè mai sei uscito dal campo senza aver dato tutto quello che avevi

Per quello al palermo nel 2008, anche se abbiamo perso, perchè è l'unica partita che mio nipote ti ha visto giocare dal vivo e può dire di averti visto segnare

Per il tuo modo silenzioso di essere diventato leader e capitano

Per le polemiche che non hai mai fatto

Per le volte che ti sei morso la lingua quando capello ti mortificava

Per il numero che per tanti anni hai portato sulla schiena in modo degno, degnissimo, nonostante i tuoi illustri predecessori

Per la punizione contro la lazio che stavamo vedendo lo scudetto allontanarsi

Per esserti rialzato dopo l'infortunio

Per esserti rialzato dopo gli errori alla finale di euro 2000

Per quella palla nel sette contro la germania a dortmund

Per il rigore a berlino

Per essere rimasto in serie b

Per i gol, tutti, tanti, più di tutti, in serie b

Per l'ultimo, a scudetto vinto, nello stadio in festa

Per i 20 minuti passati ad applaudirti mentre giravi il campo per salutarci tutti

Per la partita di roma dove abbiamo alzato la champions e per quella dove abbiamo perso la coppa italia, ma soprattutto ti abbiamo visto giocare per l'ultima volta con la tua e nostra maglia.

Grazie Capitano, mi mancherai tantissimo.


















Accedde oggi - 30 giugno

30 giugno 1971 - the band suona al central park di new york; il bootleg della serata presenta le seguenti canzoni:


01. W.S. Walcott Medicine Show
02. King Harvest
03. Time To Kill
04. The Weight
05. I Shall Be Released
06. Stage Fright
07. The Night They Drove Old Dixie Down
08. Across the Great Divide
09. Unfaithful Servant
10. Up In Cripple Creek
11. Loving You (Has Made My Life Sweeter Than Ever)
12. Genetic Method
13. Chest Fever
14. Rag Mama Rag
15. The Shape I'm In
16. Baby Don't Do It

potete scaricare gli mp3 cliccando qui
 
30 giugno 1983 - si riformano gli everly brothers dopo 10 anni


30 giugno 2000 - durante il concerto dei Pearl Jam al festival di roskilde, 9 persone muoiono nella calca



 
30 giugno 2001 - Muore a Nashville Chet Atkins. Chitarrista e produttore discografico.

Un mese con Bruce Springsteen - giorno 30

Giugno, mese in cui a Dio piacendo, vedrò due concerti di Bruce.
Giochino per mettere una (sua) canzone al giorno.


Giorno 30: la mia canzone preferita un anno fa

Così se mi chiedono: chi è il tuo cantante preferito? Rispondo: Bruce Springsteen.
Così se mi chiedono: qual è il tuo album preferito? Rispondo: Born to run
Così se mi chiedono: qual è la tua canzone preferita? Rispondo: Thunder Road
Così se mi chiedono: perché? Rispondo: oh, ma che cazzo è, il processo di Norimberga?

venerdì 29 giugno 2012

Accadde oggi - 29 giugno

29 giugno 1948  - Nasce Ian Paice, batterista dei Deep Purple.


29 giugno 1975 - Muore Tim Buckley. Circa vent'anni dopo, suo figlio Jeff morirà altrettanto prematuramente.


29 giugno 1979 - il cantante e polistrumentista lowell george muore d'infarto in Virginia


29 giugno 1984 - bruce springsteen and the e street band iniziano il born in the usa tour a st. paul; il bootleg della serata presenta le seguenti canzoni:

DISC ONE:
THUNDER ROAD
PROVE IT ALL NIGHT
OUT IN THE STREET
JOHNNY 99
ATLANTIC CITY
MANSION ON THE HILL
THE RIVER
NO SURRENDER
GLORY DAYS
THE PROMISED LAND
USED CARS
MY HOMETOWN
BORN IN THE USA
BADLANDS

DISC TWO:

CROWD WARNING
HUNGRY HEART
DANCING IN THE DARK
DANCING IN THE DARK #2
CADILLAC RANCH
SHERRY DARLING
HIGHWAY PATROLMAN
I'M ON FIRE
FIRE
WORKING ON THE HIGHWAY
BOBBY JEAN
BACKSTREETS
RAMROD
ROSALITA

DISC THREE

I'M A ROCKER/JUNGLELAND
BORN TO RUN
STREET FIGHTING MAN
DETROIT MEDLEY

potete scaricare gli mp3 cliccando qui

Un mese con Bruce Springsteen - giorno 29

Giugno, mese in cui a Dio piacendo, vedrò due concerti di Bruce.
Giochino per mettere una (sua) canzone al giorno.


Giorno 29 - una canzone della tua infanzia

avendo conosciuto bruce a 12 anni, non può che essere questa

dancing in the dark

giovedì 28 giugno 2012

Ci sono momenti in cui

sai di essere:
al posto giusto
al momento giusto
con la persona giusta
io, la mia fidanzata (già promessa sposa), uno stadio, due canzoni, il 28 giugno di 9 anni fa:


poi buio, il cuore riprende a battere, un armonica suona all'improvviso


meno di tre mesi dopo ci saremmo sposati, I know it's late, but we can make it if we run

mi è piaciuto sentirmi sola con te in uno stadio pieno

Accadde oggi - 28 giugno

28 giugno 1948 - nasce il cantautore e chitarrista gallese john martyn


28 giugno 1975 - a dallas ultimo concerto del cantautore tim buckley.


28 giugno 1984 - Bruce Springsteen e la E Street Band suonano davanti a 200 persone al civic centre di St. Paul, mentre Brian De Palma gira alcune scene del video di Dancing In The Dark (il lavoro proseguirà durante il concerto dell'indomani), e terminate le riprese si lanciano nel Detroit Medley.


28 giugno 2003 - bruce springsteen e milano: SIAMO CRESCIUTI INSIEME. Dopo 18 anni, bruce springsteen e la e street band si esibiscono di nuovo allo stadio di san siro.

http://3.bp.blogspot.com/-F8WC9BQ1PU8/T4wuvwHXsmI/AAAAAAAAALE/nxi-SXIwTWc/s320/milan+03+ba.JPG 

http://3.bp.blogspot.com/-0VZG2qh1hCo/T4wuwzuRQGI/AAAAAAAAALI/WhGr5ehuNoA/s1600/milan+03.JPG

potete scaricare gli mp3 cliccando qui



Un mese con Bruce Springsteen - giorno 28

Giugno, mese in cui a Dio piacendo, vedrò due concerti di Bruce.
Giochino per mettere una (sua) canzone al giorno.
Giorno 28: una canzone che mi fa sentire in colpa

the promise, per le volte che ho infranto l'impegno

mercoledì 27 giugno 2012

Accadde oggi - 27 giugno

27 giugno 1968 - Elvis si esibisce alla NBC per il suo famoso "comeback special"


 

27 giugno 1980 - concerto di bob marley & the wailers allo stadio san siro di milano, pubblico stimato in 100mila persone; il bootleg della serata presenta le seguenti canzoni:
 
CD1 : I-Threes(Opening Band) – Intro / Precious Love / Slave Queen / Steppin’ Out Of Babylon / Thats The Way – Bob Marley & The Wailers – Intro / Natural Mystic / Positive Vibration / Revolution / I Shot The Sheriff / War – No More Trouble / Zimbabwe / Zion Train
CD2 : No Woman No Cry / Jammin’ / Exodus / Redemption Song / Natty Dread / Work / Kaya / Roots, Rock, Reggae / Is This Love / Could You Be Loved / Kinky Reggae / Get Up Stand Up. 

potete scaricare gli mp3 cliccando qui


27 giugno 2002 - muore john entwistle, bassista degli Who
 

Un mese con Bruce Springsteen - giorno 27

Giugno, mese in cui a Dio piacendo, vedrò due concerti di Bruce.
Giochino per mettere una (sua) canzone al giorno.


Giorno 27 - una canzone che ti piacerebbe suonare

mi ricordo una giornata a casa di amici springsteeniani all'alba dell'età dell'acquario, parliamo del 2001, con tre di loro che provano ad accennarla al piano + chitarre, ho pensato che mi sarebbe piacuto unirmi a loro

new york city serenade

martedì 26 giugno 2012

Ci sono italiani qui eh?

Tanti anche all'Isola di Wight. Per Springsteen, c'erano bandiere in prima fila. Noel Gallagher le ha viste e ha bofonchiato: "Ci sono Italiani qui eh? Bè ragazzi, stasera non avete chance contro di noi". 

http://guitarplayer.files.wordpress.com/2008/06/noel_maineroad.jpg


http://www.thefa.com/~/media/Images/TheFA/Website/Pillars/England/England%20Senior/roy-hodgson/roy-hodgson-press-1.ashx?as=1&db=web&h=349&thn=0&w=620&c=gallery

Accadde oggi - 26 giugno

26 giugno 1910 - nasce il colonnello tom parker


26 giugno 1955 - nasce mick jones

26 giugno 1956 - nasce chris isaak


26 giugno 1961 - la canzone Quarter to three cantata da gary US bonds va in testa alle classifiche americane, ci resterà 3 settimane



26 giugno 1965 - la cover di bob dylan Mr tambourine man dei byrds va in testa alle classifiche americane


26 giugno 1970 - i traffic si esibiscono al capitol theatre di portchester, ny; il bootleg della serata presenta le seguenti canzoni:

01. Tuning
02. Scott Muni Intro
03. Who Knows What Tomorrow May Bring
04. Every Mother's Son
05. Medicated Goo
06. John Barleycorn
07. Pearly Queen
08. Stranger To Himself
09. Empty Pages
10. 40,000 Headmen
11. Freedom Rider
12. Feelin' Good
13. No Time To Live

potete scaricare gli mp3 cliccando qui

26 giugno 1973 - keith richards e la fidanzata anita pallenberg vengono arretstati a londra per possesso di droga e di armi


26 giugno 1977 - ultima apparizione dal vivo per Elvis alla Market Square Arena in Indianapolis. Lo show comprende una struggente versione di "Bridge over troubled water" e si chiude ovviamente con "I can't help falling in love with you"




26 giugno 2008 - i lettori della rivista total guitar eleggono la versione di You shook me all night long degli ac\dc fatta da celine dion ed anastacia la peggior cover della storia della musica



Un mese con Bruce Springsteen - giorno 26

Giugno, mese in cui a Dio piacendo, vedrò due concerti di Bruce.
Giochino per mettere una (sua) canzone al giorno.

Giorno 26: una canzone che so suonare con un instrumento

badlands alla batteria

lunedì 25 giugno 2012

Accadde oggi - 25 giugno

25 giugno 1939 - nasce harold melvin


25 giugno 1967 - Durante il programma TV in mondovisione "Our World" i Beatles cantano per un publico stimato in 200 milioni di persone "all you need is love". Ai cori: Mick Jagger, Keith Richards, Eric Clapton, Graham Nash, Keith Moon e Gary Leeds



25 giugno 2008 - A milano, fa abbastanza caldo

http://2.bp.blogspot.com/-hf5tnQSbWX8/T7KFfRjfhVI/AAAAAAAAAYA/_dCfnXcb63g/s320/20080625_8_back.jpg
 
http://4.bp.blogspot.com/-2s27fvCmmSM/T7KFgXHjhoI/AAAAAAAAAYI/a_Jvh_qQ8DA/s320/20080625_8_front.jpg

potete scaricare gli mp3 cliccando qui
 
25 giugno 2009 - Muore a 50 anni  Michael Jackson

The kids are (sometimes) allright

sometimes not










Nessun onore delle armi

A chi da anni ci tratta da personale di servizio


il mio sogno è trafalgar square piena di camerieri

tutti avvolti nel tricolore e col dito medio alzato

Un mese con Bruce Springsteen - giorno 25

Giugno, mese in cui a Dio piacendo, vedrò due concerti di Bruce.
Giochino per mettere una (sua) canzone al giorno.
 
Giorno 25: una canzone che é un piacere peccaminoso
 
Ecco l'elogio del cunnilingus: red headed woman
 

domenica 24 giugno 2012

For Britain's sake defend Our mother, prince, and friend

60 anni sul trono



Accadde oggi - 24 giugno

24 giugno 1944 - Nasce Jeff Beck, chitarrista degli Yardbirds e, a detta dei critici, genio incompreso della chitarra elettrica. In "Blow up" di Antonioni distrugge una chitarra mentre Jimmy Page lo guarda divertito. 



24 giugno 1947 - Nasce Mick Fleetwood, batterista e fondatore dei Fleetwood Mac

 
24 giugno 1979 - graham parker si esibisce al Paramount N.W. Theatre a seattle; il bootleg della serata presenta le seguenti canzoni:

01. KISW Intro
02. Discovering Japan
03. Local Girls
04. Soul On Ice
05. Don't Get Excited
06. Back To School Days
07. Howling Wind
08. Heat Treatment
09. Stick To Me
10. Mercury Poisoning
11. You Can't Be Too Strong
12. Passion Is No Ordinary Word
13. Clear Head
14. (Hey Lord) Don't Ask Me Questions
15. Protection
16. Saturday Night Is Dead
17. Nobody Hurts You
18. Soul Shoes
19. Encore Applause
20. I Want You Back
21. Pouring It All Out

potete scaricare gli mp3 cliccando qui

Un mese con Bruce Springsteen - giorno 24

Giugno, mese in cui a Dio piacendo, vedrò due concerti di Bruce.
Giochino per mettere una (sua) canzone al giorno.


Giorno 24: una canzone che vorrei al mio funerale

(fuori dalla chiesa, ovviamònt)

My beatiful reward

sabato 23 giugno 2012

Accadde oggi - 23 giugno

23 giugno 1929 - Nasce oggi June Carter, cantante country, membro della Carter Family, moglie di Johnny Cash.


23 giugno 1960 - nasce brendan o'brian


23 giugno 1966 - I beatles vanno al numero 1 delle classifiche inglesi per le decima volta consecutiva con il singolo "paperback writer\rain"


23 giugno 2007 - i pearl jam si esibiscono in germania, al southside festival di Neuhausen ob Eck.
Il bootleg della serata presenta le seguenti canzoni:

http://4.bp.blogspot.com/-b6X7_I1vcrc/T-J4G7yAhbI/AAAAAAAACcE/cn9bCtAmbik/s320/20070623.jpg

Go
Do the Evolution
Animal
Corduroy
World Wide Suicide
Insignificance
Given to Fly
Lukin
Not For You
1/2 Full
Severed Hand
Glorified G
Spin the Black Circle
Life Wasted
Even Flow
Comatose
Why Go
Alive
Rockin in the Free World

potete scaricare gli mp3 cliccando qui

Un mese con Bruce Springsteen - giorno 23

Giugno, mese in cui a Dio piacendo, vedrò due concerti di Bruce.
Giochino per mettere una (sua) canzone al giorno.

Giorno 23: una canzone che vorrei al mio matrimonio

io credo che in Chiesa vadano cantate SOLO canzoni di Chiesa (dice beh hai visto eltongiò al funerale di daiana? dico si, appunto).

al mio matrimonio ovviamente non ho fatto eccezione, MA, visto che mi HO sposato 3 mesi dopo il concerto di firenze nel 2003, avevo ancora ben impressa la sensazione provata durante il ritornello di questa canzone: VOGLIO CHE CI SIA IN QUALCHE MODO AL MIO MATRIMONIO.

così nell'ultima pagina del libretto del nostro matrimonio c'è scritta la seguente frase:

la strada è buia ed è una linea molto sottile, ma voglio che tu sappia che io la percorrerò per te ogni volta.



venerdì 22 giugno 2012

Accadde oggi - 22 giugno

22 giugno 1936 - Nasce Kris Kristofferson, attore e cantautore americano border-line tra rock e country.


22 giugno 1964 - Nasce Bobby Gillespie, un tempo nei Jesus & Mary Chain, poi cantante dei Primal Scream.


22 giugno 1969 - muore judy garland


22 giugno 1979 - i police si esibiscono ad amsterdam; il bootleg della serata presenta le seguenti canzoni:

01. Introduction
02. Can't Stand Losing You > Regatta De Blanc
03. Truth Hits Everybody
04. So Lonely
05. Fall Out
06. Born In The 50's
07. Hole In My Life
08. The Bed's Too Big Without You
09. Be My Girl, Sally
10. Message In A Bottle
11. Peanuts
12. Roxanne
13. Next To You
14. Can't Stand Losing You > Regatta De Blanc 

potete scaricare gli mp3 cliccando qui

Un mese con Bruce Springsteen - giorno 22

Giugno, mese in cui a Dio piacendo, vedrò due concerti di Bruce.
Giochino per mettere una (sua) canzone al giorno.
Giorno 22: una canzone che ascolto quando sono triste

the wrestler
Have you ever seen a one trick pony in the field so happy and free?
If you've ever seen a one trick pony then you've seen me
Have you ever seen a one-legged dog making its way down the street?
If you've ever seen a one-legged dog then you've seen me

Then you've seen me, I come and stand at every door
Then you've seen me, I always leave with less than I had before
Then you've seen me, bet I can make you smile when the blood, it hits the floor
Tell me, friend, can you ask for anything more?
Tell me can you ask for anything more?

Have you ever seen a scarecrow filled with nothing but dust and wheat?
If you've ever seen that scarecrow then you've seen me
Have you ever seen a one-armed man punching at nothing but the breeze?
If you've ever seen a one-armed man then you've seen me

Then you've seen me, I come and stand at every door
Then you've seen me, I always leave with less than I had before
Then you've seen me, bet I can make you smile when the blood, it hits the floor
Tell me, friend, can you ask for anything more?
Tell me can you ask for anything more?

These things that have comforted me, I drive away
This place that is my home I cannot stay
My only faith's in the broken bones and bruises I display

Have you ever seen a one-legged man trying to dance his way free?
If you've ever seen a one-legged man then you've seen me

giovedì 21 giugno 2012

Accadde oggi - 21 giugno

21 giugno 1951 - nasce nils lofgren, a 17 anni suona il piano nell'album After the gold rush di neil young, poi si dedica al suo gruppo Grin, nel 1984 entra nella E Street Band, suona anche con la Ringo Starr's All Starr Band


21 giugno 1985 - bruce springsteen suona per la prima volta in italia, allo stadio san siro di milano.

 http://4.bp.blogspot.com/-FhtvP1dlvck/T6j6swovqAI/AAAAAAAAAOs/kUpV8uqxNMg/s1600/19850621_2_back.jpg

http://3.bp.blogspot.com/-guGqVSe5CoE/T6j6tn_ifUI/AAAAAAAAAOw/jaufmvGyEqo/s1600/19850621_2_front.jpg




il bootleg della serata presenta le seguenti canzoni:
    1. Born in the U.S.A.
    2. Badlands
    3. Out in the Street
    4. Johnny 99
    5. Atlantic City
    6. The River
    7. Working on the Highway
    8. Trapped
      (Jimmy Cliff cover)
    9. Prove It All Night
    10. Glory Days
    11. The Promised Land
    12. My Hometown
    13. Thunder Road
    14. Cover Me
    15. Dancing in the Dark
    16. Hungry Heart
    17. Cadillac Ranch
    18. Downbound Train
    19. I'm on Fire
    20. Because the Night
    21. Backstreets
    22. Rosalita (Come Out Tonight)
    23. Can't Help Falling in Love
      (Elvis Presley cover)
    24. Born to Run
    25. Bobby Jean
    26. Ramrod
    27. Twist and Shout
      (The Isley Brothers cover)
    28. Do You Love Me?
      (The Contours cover)
    29. Rockin' All Over the World
      (Creedence Clearwater Revival cover)

potete scaricare gli mp3 cliccando qui

potete scaricare i files FLAC cliccando qua

21 giugno 2001 - Muore a quasi 84 anni John Lee Hooker, autentica leggenda del blues. Originario di Clarksdale, Mississippi, fu l'inventore del cosiddetto 'talking blues'. Autore, cantante e chitarrista, a lui si devono classici come "Boom boom" e "Boogie chillen".


Un mese con Bruce Springsteen - giorno 21

Giugno, mese in cui a Dio piacendo, vedrò due concerti di Bruce.
Giochino per mettere una (sua) canzone al giorno.

Giorno 21: una canzone che ascolto quando sono felice

you can look (but you better not touch)

p.s. chi non lo avesse ancora visto sto video, se lo guardi

mercoledì 20 giugno 2012

Accadde oggi - 20 giugno

20 giugno 1924 - nasce chet atkins


20 giugno 1942 - nasce brian wilson


20 giugno 1948 - va in onda la prima puntata dello show toast of the town, che cambierà in seguito il nome in the ed sullivan show; ospiti della prima puntata dean martin e jerry lewis


20 giugno 1966 - nasce stone gossard




20 giugno 2000 - bruce springsteen and the e street band si esibiscono al madison square garden; il bootleg della serata presenta le seguenti canzoni:

01. Code of Silence
02. Take Em As They Come
03. Prove It All Night
04. Two Hearts
05. Candy's Room
06. Independence Day
07. American Skin
08. The Promised Land
09. Youngstown
10. Murder Inc.
11. Badlands
12. Out In The Street
13. Tenth Avenue Freeze-Out
14. It's Hard to Be a Saint In The City
15. The Ghost of Tom Joad
16. New York City Serenade
17. Light of Day
18. Further On Up The Road
19. Ramrod
20. Bobby Jean
21. Born To Run
22. Growing Up
23. Thunder Road
24. If I Should Fall Behind
25. Land Of Hope And Dreams

potete scaricare gli mp3 cliccando qui 

20 giugno 2004 - paul mc cartney si esibisce a san pietroburgo, in quello che risulta essere il suo concerto numero 3000, tenendo conto dei beatles, degli wings e della sua carriera solista; sembra che l'organizzatore russo abbia noleggiato 3 aerei che spruzzassero ghiaccio tra le nuvole per evitare che piovesse.
Il bootleg della serata presenta le seguenti canzoni:


01. Jet
02. Got To Get You Into My Life
03. Flaming Pie
04. All My Loving
05. Let Me Roll It
06. You Won't See Me
07. She's A Woman
08. Maybe I'm Amazed
09. Long And Winding Road
10. In Spite Of All The Danger
11. Blackbird
12. We Can Work It Out
13. Here Today
14. All Things Must Pass
15. I'll Follow The Sun
16. For No One
17. Calico Skies
18. I've Just Seen A Face
19. Eleanor Rigby
20. Drive My Car
21. Penny Lane
22. Get Back
23. Band On the Run
24. Back in the USSR
25. Live and Let Die
26. I've Got a Feeling
27. St. Petersburg Jam
28. Lady Madonna
29. Hey Jude

Encore 1

30. Yesterday
31. Let it Be
32. I Saw Her Standing There

Encore 2

33. Helter Skelter
34. Sgt. Peppers > The End 


potete scaricare gli mp3 cliccando qui 

E così nei quarti c'è italia - inghilterra?

Un mese con Bruce Springsteen - giorno 20

Giugno, mese in cui a Dio piacendo, vedrò due concerti di Bruce.
Giochino per mettere una (sua) canzone al giorno.


Giorno 20: una canzone che ascolto quando soono arrabbiato

in effetti le canzoni sarebbero tre, tuttattaccate: youngstown+murder+badlands la magnifica sequenza del live in nyc.
mettiamo la prima dai:

martedì 19 giugno 2012

Accadde oggi - 19 giugno

19 giugno 1948 - nasce nick drake


19 giugno 1967 - in realtà il giorno prima, termina il festival di monterey, le esibizioni mancanti sono le seguenti:

18 giugno: pomeriggio e sera:

Ravi Shankar
601. Raga Bhimpalasi
602. Tabla Solo In Ektal
603. Dhun (Dadra and Fast Teental)

The Blues Project

701. The Flute Thing

Janis Joplin

702. Combination of Two

Buffalo Springfield

703. Introduction
704. For What It’s Worth
705. Nowday’s Clancy Can’t Even Sing
706. Rock & Roll Woman
707. Bluebird

The Who

708. Substitute
709. Summertime Blues
710. Pictures Of Lily
711. A Quick One
712. Happy Jack
713. My Generation

potete scaricare gli mp3 cliccando qui

18 giugno sera:

Grateful Dead
801. Viola Lee Blues
802. Cold Rain and Snow

The Jimi Hendrix Experience

803. Killing Floor
804. Foxy Lady
805. Like A Rolling Stone
806. Rock Me Baby
807. Hey Joe
808. Can You See Me
809. The Wind Cries Mary
810. Purple Haze
811. Wild Thing

Scott McKenzie

901. San Francisco (Be Sure To Wear Flowers In Your Hair)

The Mama's & The Papa's

902. Straight Shooter
903. Got A Feelin
904. California Dreamin
905. Spanish Harlem
906. Somebody Groovy
907. I Call Your Name
908. Monday, Monday
909. Dancing In The Street
910. (Outro) Instrumental

potete scaricare gli mp3 cliccando qui
 
19 giugno 1973 - la marshall trucker band si esibisce agli ultrasonic studios di new york; il bootleg della serata presenta le seguenti canzoni:
01. Hillbilly Band
02. Another Cruel Love
03. Take The Highway
04. Can't You See
05. See You Later I'm Gone
06. You Ain't Foolin' Me
07. Ramblin'
08. Everyday (I Have The Blues)
09. Now She's Gone 

potete scaricare gli mp3 cliccando qui

Un mese con Bruce Springsteen - giorno 19

Giugno, mese in cui a Dio piacendo, vedrò due concerti di Bruce.
Giochino per mettere una (sua) canzone al giorno.  

Giorno 19-una canzone dal tuo album preferito: meeting across the river

lunedì 18 giugno 2012

Per Clarence - Jungleland

Per Clarence - The Promised Land

Per Clarence - L'abbraccio

Per Clarence - The future of the whole fuckin' thing

Per Clarence - Badlands (Paramount Theater 2009)

Per Clarence - Thunder Road

Per Clarence - Paradise By The C

Per Clarence - Drive All Night, Torino 21\07\2009

Per Clarence - Rosalita

Mio fratello, Clarence Clemons


di Bruce Springsteen
(traduzione di Gianluca Brovelli, webmaster del sito www.badlands.it)


L'elogio funebre di Bruce Springsteen per "il mio sassofonista, la mia
ispirazione, il mio compagno, il mio amico di una vita"

Sono rimasto qui seduto ad ascoltare tutti che parlavano di Clarence, e a
guardare quella foto di noi due. È un’immagine di Scooter e The Big Man,
personaggi che qualche volta eravamo [il riferimento è a una canzone di

Springsteen, Tenth Avenue Freeze-Out, che racconta la storia della
formazione della E Street Band, NdR]. Come potete vedere nella foto,
Clarence si sta ammirando i muscoli e io cerco di non farci caso mentre mi
appoggio a lui. Mi sono appoggiato molto a Clarence; in un certo senso, ci
ho costruito sopra una carriera.

Quelli di noi che hanno condiviso la vita di Clarence, hanno condiviso con
lui il suo affetto e la sua confusione. Anche se “C” si addolcì con gli
anni, era sempre in movimento, selvaggio e imprevedibile. Oggi vedo seduti
qui i suoi figli Nicky, Chuck, Christopher e Jarod, e vedo riflesse in loro
molte delle qualità di “C”. Vedo la sua luce, la sua oscurità, la sua
dolcezza, la sua asprezza, la sua gentilezza, la sua rabbia, la sua
brillantezza, la sua bellezza e la sua bontà. Ma, come voi ragazzi sapete,
vostro padre non era una passeggiata. “C” visse una vita in cui ha fatto
quello che voleva fare, e ha lasciato cadere dove volevano i frammenti,
umani o di altro genere. Come molti di noi, vostro papà era capace di
momenti di grande magia, ma anche di fare un discreto casino. Questa era,
semplicemente, la natura del vostro papà e del mio stupendo amico. L’amore
incondizionato di Clarence, che era molto reale, si esprimeva a un sacco di
condizioni. Vostro papà era come un grande cantiere, e c’erano sempre lavori
in corso. I percorsi di “C” non erano mai lineari, la sua vita non andò mai
lungo una linea retta. Non andava mai così: A… B… C… D. Era sempre una cosa
come A… J… C… Z… Q… I…! Questo era il modo in cui ha vissuto Clarence e con
cui si è fatto strada nel mondo. So che questo può farvi soffrire e
confondervi, ma vostro padre era una persona che aveva in sé molto amore, e
so che amava molto ciascuno di voi.

Ci voleva un sacco di gente per occuparsi di Clarence Clemons. Tina, sono
molto contento che tu sia qui. Grazie per esserti presa cura del mio amico,
per avergli voluto bene. Victoria, tu sei stata una moglie amorevole,
gentile e attenta per Clarence, e hai fatto una grande differenza nella sua
vita, in un periodo in cui le cose andavano sempre bene. A tutti coloro che
hanno fatto parte del gruppo di persone che hanno aiutato “C”, troppi per
essere nominati ad uno ad uno: voi sapete chi siete e vi ringrazio. La
vostra ricompensa vi aspetta ai cancelli del cielo. Il mio amico era un osso
duro, ma ha portato nella vostra vita alcune cose che erano uniche: e quando
accendeva quella luce, quella dell’amore, illuminava il vostro mondo. Sono
stato abbastanza fortunato da restare in quella luce per quasi 40 anni,
vicino al cuore di Clarence, nel tempio dell’anima.

E ora un po’ di ricordi: fin dai primi giorni in cui io e Clarence abbiamo
viaggiato insieme, tiravamo fino all’ora di ritirarci nelle nostre camere, e
in pochi minuti “C” trasformava la sua in un mondo a parte. Venivano fuori
le sciarpe colorate da stendere sopra le lampade, le candele aromatizzate,
l’incenso, l’olio di patchouli, le erbe; la musica e il giorno in giro
venivano messi da parte, lo spettacolo andava e veniva, e Clarence lo
Sciamano regnava e faceva le sue magie, notte dopo notte. La capacità di
Clarence di divertirsi era incredibile. A 69 anni se l’era passata alla
grande, perché aveva già vissuto almeno dieci vite, 690 anni nella vita di
un uomo medio. Ogni notte, in qualsiasi luogo, la magia saltava fuori dalla
sua valigia. Appena il successo glielo permise, anche la stanza dei suoi
vestiti si riempì degli stessi trucchi della sua stanza dell’albergo: fino a
che una visita in quel guardaroba non diventò come un viaggio in una nazione
straniera che ha appena trovato enorme riserve di petrolio. “C” sapeva
sempre come vivere. Molto prima che Prince venisse svezzato, un’aria di
misticismo licenzioso era la regola nel mondo di Big Man. Io ci entravo
dalla mia stanza, che aveva parecchi divani carini e qualche armadietto da
spogliatoio, e mi meravigliavo delle cose che stavo sbagliando! A un certo
punto, lungo la strada, tutto questo fu battezzato il Tempio dell’anima; e
“C” presiedeva sorridente sui suoi segreti e i suoi piaceri. Essere ammessi
alle meraviglie del Tempio era qualcosa di delizioso.

Mio figlio Sam, da bambino, rimase incantato da Big Man. Non c’è da
meravigliarsi: per un bambino, Clarence era un torreggiante personaggio
delle fiabe, qualcosa di uscito da un libro di favole molto esotico. Era un
gigante con i rasta, con grandi mani e una voce profonda e melliflua,
addolcita dalla gentilezza e dal rispetto. E per Sammy, che era solo un
piccolo bambino bianco, lui era profondamente e misteriosamente nero. Agli
occhi di Sammy, “C” deve essere apparso come se l’intero continente africano
fosse stato raffreddato attraverso l’America e poi preparato come una figura
accogliente e amorevole. Per cui Sammy decise di trascurare le mie camicie
da lavoro e rimase affascinato dai completi di Clarence e dai suoi abiti
regali. Si rifiutò di salire sul furgone di suo padre e scelse invece la
lunga limousine di “C”, sedendosi al suo fianco durante il lento percorso
fino allo spettacolo. Decise che cenare davanti al pub della sua città
d’origine non gli interessava più, e si allontanò bighellonando per
scomparire nel Tempio dell’anima.

Naturalmente, anche il padre di Sam era rimasto incantato, dalla prima volta
in cui ho visto il mio compare uscire a passo lungo e deciso dalle ombre in
un bar mezzo vuoto di Asbury Park, con la strada che si apriva davanti a
lui; ora arriva mio fratello, il mio sassofonista, la mia ispirazione, il
mio compagno, il mio amico di una vita. Stare vicino a Clarence era come
stare di fianco al peggior stronzo del pianeta. Eri fiero, eri forte, eri
eccitato e ridevi per quello che succedeva, per quello che, insieme, saresti
stato capace di fare. Ti sentivi come se quello che portava il giorno o la
notte non importasse niente, niente ti poteva toccare. Clarence poteva anche
essere un uomo fragile, ma emanava energia e sicurezza, e in qualche strano
modo diventammo l’uno il protettore dell’altro. Penso che forse ho protetto
“C” da un mondo in cui ancora non era così facile essere grandi e neri. Il
razzismo era sempre presente e durante gli anni insieme lo abbiamo visto. La
celebrità di Clarence e la sua stazza non lo rendevano immune. Penso che
forse “C” ha protetto me da un mondo in cui non era sempre così facile
essere un ragazzo bianco insicuro, strano e magrolino. Ma insieme eravamo
dei veri stronzi, ogni notte, nel nostro territorio, alcuni tra i peggiori
stronzi del pianeta. Eravamo uniti, eravamo forti, avevamo ragione, eravamo
inamovibili, eravamo divertenti, eravamo sdolcinati nel peggiore dei modi e
seri come la morte stessa. E arrivavamo nella vostra città per scuotervi e
svegliarvi. Insieme abbiamo raccontato una storia più vecchia di noi, e più
ricca, sulle possibilità dell’amicizia. Una storia che va oltre quelle che
posso aver scritto nelle mie canzoni e nella mia musica. Clarence se la
portava nel cuore. Era una storia in cui Scooter e Big Man non solo
spaccavano in due la città, ma spaccavamo anche i culi e ricostruivamo la
città, dandole la forma di un posto dove la nostra amicizia non sarebbe
stata così un’anomalia. E questo… questo è quello che mi mancherà. La
possibilità di rinnovare quel voto e replicare quella storia ogni notte,
perché questo è qualcosa, questo è quella cosa che abbiamo fatto insieme…
noi due. Clarence era grande, e mi faceva sentire, pensare, amare e sognare
in grande. Quanto era grande Big Man? Troppo grande per morire, cazzo. E
questi sono semplicemente i fatti. Puoi metterlo sulla sua lapide, puoi
tatuartelo sul cuore. Devi accettarlo… è il futuro.

Clarence non lascia la E Street Band, morendo. La lascia quando moriamo noi.

E così mi mancherà il mio amico, il suo sassofono, la forza della natura che
il suo suono era, la sua gloria, la sua follia, i suoi successi, la sua
faccia, le sue mani, il suo senso dell’umorismo, la sua pelle, il suo naso,
la sua confusione, la sua energia, la sua pace. Ma il suo amore e la sua
storia, la storia che mi ha dato, che mi ha sussurrato nell’orecchio, che mi
ha permesso di raccontare e che ha dato a voi, quella storia continuerà. Non
sono un mistico, ma l’influenza, il mistero e l’energia di Clarence, e la
mia amicizia, mi portano a credere che siamo dovuti stare uno di fianco
all’altro in tempi diversi, più antichi, lungo altri fiumi, in altre città,
in altre campagne, facendo la nostra modesta versione del lavoro di Dio… un
lavoro che non è ancora finito. Per cui non saluterò il mio fratello, dirò
semplicemente: arrivederci alla prossima vita, di nuovo per strada, dove
riprenderemo un’altra volta quel lavoro, e lo finiremo.

Big Man, grazie per la tua gentilezza, la tua forza, il tuo impegno, il tuo
lavoro, la tua storia. Grazie per il miracolo, e per aver permesso a un
piccolo ragazzo bianco di infilarsi nella porta laterale del Tempio
dell’Anima.

QUINDI SIGNORE E SIGNORI… LAST BUT NOT LEAST. ECCO A VOI IL MAESTRO DEL
DISASTRO, IL BIG KAHUNA, L’UOMO CON UN DOTTORATO IN SAXUAL HEALING, IL DUCA
DI PADUCAH, IL RE DEL MONDO, OCCHIO, OBAMA! IL PROSSIMO PRESIDENTE NERO
DEGLI STATI UNITI ANCHE SE E’ MORTO… VORRESTE ESSERE COME LUI MA NON POTETE!
SIGNORE E SIGNORI, L’UOMO PIU’ GRANDE CHE ABBIATE MAI VISTO!… DATEMI UNA
C-L-A-R-E-N-C-E. COS’HAI DETTO? CLARENCE! COS’AVETE DETTO? CLARENCE!

COS’AVETE DETTO? CLARENCE! … amen. [il riferimento è alle presentazioni

della sua band che Springsteen fa durante i concerti, NdR]

Vi lascerò oggi con una citazione dello stesso Big Man, che mi ha dato
durante un volo verso casa da Buffalo, l’ultima tappa dell’ultimo tour.
Mentre festeggiavamo facendoci i complimenti e raccontandoci storie dei
tanti show epici, notti incasinate e bei momenti che avevamo passato
insieme, “C” si è seduto tranquillo, come per assorbire tutto, poi ha alzato
gli occhiali, ha sorriso e ha detto a tutti quanti:

“Questo potrebbe essere l’inizio di qualcosa di grande”.

Ti voglio bene, “C”.