sabato 21 dicembre 2013

Cose che ho fatto quest'anno: Counting Crows - August and everything after



Visto che mi piace scrivere, c'è gente che mi chiede di farlo ed io lo faccio volentieri, specialmente se si tratta di musica.
Quindi ho scritto una cosa sui vent'anni di questo disco dei Counting Crows, capolavoro assoluto che ancora adesso ascolto con immenso piacere.


Nessuno nota il contrasto del bianco sul bianco, nella nebbia.
Inizia così l'album d'esordio dei counting crows, con questa immagine di quasi totale invisibilità.
E proprio da questa immagine che si vuole affrancare il cantante, adam duritz, che desidera invece a tutti i costi lasciare un segno di sé nel mondo.
August and everything after, 20 anni fa, portava alla ribalta i counting crows, un gruppo solido, che suonava un rock classico, con ampi richiami alla Band e soprattutto con una sfrenata ambizione.
Adam duritz intitolò così l'album per simboleggiarne l'importanza per la sua vita, iniziata proprio il primo giorno di agosto (del 1964) e giocata tutta dentro questo disco che doveva (ed in effetti ci è riuscito) dare seguito concreto ai suoi sogni di gloria.
Ed il disco inizia da un punto di rottura, inserito in un contesto di normalità insopportabile (qua intorno sembriamo sempre uguali, parliamo come leoni, ma ci sacrifichiamo come agnelli) tale da non cogliere quel qualcosa che può renderci unici.
Il protagonista sbatte la porta, la sua donna piange, le decisioni sono urgenti, probabilmente ci si riferisce al momento in cui scegliere se puntare tutto su un cavallo sperando che sia vincente o continuare a lasciarsi vivere.
Il tema dell'ambizione e del successo viene ripreso nel loro primo singolo, che balzò rapidamente ai vertici delle hit parade mondiali.
Mr Jones, omaggio velato a bob dylan che viene anche citato nel testo, può essere un amico, la propria coscienza, la propria ambizione. Mister Jones è chi sta a fianco a noi da una vita e ci spinge a coltivare i nostri sogni, che sono anche i suoi, Mister Jones cerca di fregarci le donne, ma come noi vorrebbe vedere il proprio nome sui giornali, vedere la propria immagine sorridere sotto le luci, sentire la propria voce uscire dallo stereo.

Mr Jones è rigonfia di ambizione e voglia di successo, i due protagonisti sono disperatamente alla ricerca del successo, perché quando tutti ti amano non puoi sentirti solo.

Nessun commento: