lunedì 9 gennaio 2017

Championship Vinyl 25 - No easy walk to freedom



Domenica 8 gennaio è andata in onda la venticinquesima puntata di Championship Vinyl, il mio programma dedicato al rock and roll in onda su BRG Radio 


Puntata dedicata al trio folk Peter, Paul & Mary

Ecco i brani andati in onda

The times they are a'changing
Puff the magic dragon
Single girl
There is a ship
500 Miles
One kind favour
If I had a hammer
If I had my way
Le desserteur
Blowing in the wind



Se avete l'audio del pc attivo, è quella che state ascoltando ora e che parte in automatico, oppure, se ciò non accade, potete trovarla qui:

lunedì 2 gennaio 2017

Come Don Chisciotte 2.1




Quando quasi due anni fa la mia amica Vera mi definì "un Don Chisciotte" per la mia attrazione verso le cause perse, mi innamorai subito di quel soprannome e lo applicai alla novità che stava arrivando, cioè un mio programma sulla web radio di Arci Liguria, Radio Gazzarra.

Come Don Chisciotte è stata una bella avventura durata un anno e mezzo e che avevo dovuto accantonare perchè avevo troppa carne al fuoco e rischiavo di fare tutto male.

Nel frattempo però il discorso della radio che grazie a Rocco ed ai ragazzi di Radio Gazzarra mi aveva appassionato era continuato, grazie ai ragazzi di BRG Radio, dove da aprile conduco Championship Vinyl.

La passione per le cause perse comunque non si è sopita, così come l'affetto verso il cavaliere romantico di Cervantes.

Allo stesso modo, grazie soprattutto a Su la testa, non ho smesso di guardarmi intorno per cercare di aiutare i tanti amici musicisti che ritengo meritino una visibilità ben maggiore di quella che trovano al momento.

Così, approfittando dell'anno nuovo, da domenica 1 gennaio riparte Come Don Chisciotte, su BRG Radio, la prima domenica del mese, sempre alle 19.

Mensilmente tornerò ad occuparmi dei tanti don chisciotte della musica di oggi e soprattutto di ieri, dando spazio a quelli che conosco di persona e che al posto dei mulini a vento combattono contro locali ostici, gestori ottusi ed un pubblico abituato alla mediocrità, che non ha voglia di alzare il livello delle proprie serate nè di scoprire qualcosa che vada oltre il già sentito.
La prima domenica del mese, a partire da capodanno.

Secondo me troverete qualcosa che potrebbe piacervi.

Ecco i brani trasmessi nella prima puntata

Ramon Gabardi - Sotto le Bombe Di Dresda
Hernandez & Sampedro - Dangerous Road
Ryan Bingham - Nobody Knows My Trouble [Live]
Del Fuegos - Don't Run Wild
Bap Kennedy - Help Me Roll It
The Nuclears - She's Atomic
Ian Hunter - Dandy 
Carlo Ozzella - In una notte come questa
Daniele Tenca - The Day You'll Say Sorry
Fabio Biale - Crapa pelata
The Bone Machine - Sono un cane

Ecco l'audio della puntata: 

domenica 1 gennaio 2017

La prima dell'anno



Come ogni anno ormai da un po' di tempo, la prima canzone del primo gennaio non è un incontro casuale, ma una scelta ed un impegno.

La definizione di Don Chisciotte mi è stata data e me la tengo molto ma molto volentieri e visto che tra poche ore ricomincerò a fare una delle cose che preferisco, cioè ascoltare musica, proporre musica e provare a convincere gli altri che la musica che ascolto e propongo merita attenzione, non potevo che iniziare con la sigla del mio programma radio che riprende oggi alle 19

Con testardaggine, nonostante tutto.

Quindi, avanti, che ci sono ancora un sacco di mulini a vento da sconfiggere



[ Don Chisciotte ]

Ho letto millanta storie di cavalieri erranti,
di imprese e di vittorie dei giusti sui prepotenti
per starmene ancora chiuso coi miei libri in questa stanza
come un vigliacco ozioso, sordo ad ogni sofferenza.
Nel mondo oggi più di ieri domina l'ingiustizia,
ma di eroici cavalieri non abbiamo più notizia;
proprio per questo, Sancho, c'è bisogno soprattutto
d'uno slancio generoso, fosse anche un sogno matto:
vammi a prendere la sella, che il mio impegno ardimentoso
l'ho promesso alla mia bella, Dulcinea del Toboso,
e a te Sancho io prometto che guadagnerai un castello,
ma un rifiuto non l'accetto, forza sellami il cavallo !
Tu sarai il mio scudiero, la mia ombra confortante
e con questo cuore puro, col mio scudo e Ronzinante,
colpirò con la mia lancia l'ingiustizia giorno e notte,
com'è vero nella Mancha che mi chiamo Don Chisciotte...

[ Sancho Panza ]

Questo folle non sta bene, ha bisogno di un dottore,
contraddirlo non conviene, non è mai di buon umore...
E' la più triste figura che sia apparsa sulla Terra,
cavalier senza paura di una solitaria guerra
cominciata per amore di una donna conosciuta
dentro a una locanda a ore dove fa la prostituta,
ma credendo di aver visto una vera principessa,
lui ha voluto ad ogni costo farle quella sua promessa.
E così da giorni abbiamo solo calci nel sedere,
non sappiamo dove siamo, senza pane e senza bere
e questo pazzo scatenato che è il più ingenuo dei bambini
proprio ieri si è stroncato fra le pale dei mulini...
E' un testardo, un idealista, troppi sogni ha nel cervello:
io che sono più realista mi accontento di un castello.
Mi farà Governatore e avrò terre in abbondanza,
quant'è vero che anch'io ho un cuore e che mi chiamo Sancho Panza...

[ Don Chisciotte ]

Salta in piedi, Sancho, è tardi, non vorrai dormire ancora,
solo i cinici e i codardi non si svegliano all'aurora:
per i primi è indifferenza e disprezzo dei valori
e per gli altri è riluttanza nei confronti dei doveri !
L'ingiustizia non è il solo male che divora il mondo,
anche l'anima dell'uomo ha toccato spesso il fondo,
ma dobbiamo fare presto perché più che il tempo passa
il nemico si fà d'ombra e s'ingarbuglia la matassa...

[ Sancho Panza ]

A proposito di questo farsi d'ombra delle cose,
l'altro giorno quando ha visto quelle pecore indifese
le ha attaccate come fossero un esercito di Mori,
ma che alla fine ci mordessero oltre i cani anche i pastori
era chiaro come il giorno, non è vero, mio Signore ?
Io sarò un codardo e dormo, ma non sono un traditore,
credo solo in quel che vedo e la realtà per me rimane
il solo metro che possiedo, com'è vero... che ora ho fame !

[ Don Chisciotte ]

Sancho ascoltami, ti prego, sono stato anch'io un realista,
ma ormai oggi me ne frego e, anche se ho una buona vista,
l'apparenza delle cose come vedi non m'inganna,
preferisco le sorprese di quest'anima tiranna
che trasforma coi suoi trucchi la realtà che hai lì davanti,
ma ti apre nuovi occhi e ti accende i sentimenti.
Prima d'oggi mi annoiavo e volevo anche morire,
ma ora sono un uomo nuovo che non teme di soffrire...

[ Sancho Panza ]

Mio Signore, io purtoppo sono un povero ignorante
e del suo discorso astratto ci ho capito poco o niente,
ma anche ammesso che il coraggio mi cancelli la pigrizia,
riusciremo noi da soli a riportare la giustizia ?
In un mondo dove il male è di casa e ha vinto sempre,
dove regna il "capitale", oggi più spietatamente,
riuscirà con questo brocco e questo inutile scudiero
al "potere" dare scacco e salvare il mondo intero ?

[ Don Chisciotte ]

Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro ?
Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
farmi umile e accettare che sia questa la realtà ?

[ Insieme ]

Il "potere" è l'immondizia della storia degli umani
e, anche se siamo soltanto due romantici rottami,
sputeremo il cuore in faccia all'ingiustizia giorno e notte:
siamo i "Grandi della Mancha",
Sancho Panza... e Don Chisciotte !

mercoledì 21 dicembre 2016

Le Campane di Natale (per una Campana speciale)



Che Natale sarebbe senza campane? 

Il loro suono festoso annuncia la nascita di Gesù, sottolinea i momenti di gioia, ci ricorda il suo amore per noi.

Le campane di Natale vivono in una casa in montagna, insieme a tanti animali e agli aiutanti di Babbo Natale e per tutto l'anno si preparano al loro compito importantissimo.

Quest'anno però una di loro improvvisamente iniziò a non stare tanto bene e ad essere molto debole.

Le altre campane erano molto preoccupate, perchè lei era da sempre una delle più attive ed il suo suono era particolarmente dolce, non era possibile un Natale senza di lei.

Anche gli aiutanti di Babbo Natale erano in pensiero, quella campana li aveva sempre trattati con amore, insegnando loro tutto quello che sapevano sul Natale e sulla vita.

Allora 3 piccoli aiutanti chiesero il permesso a Babbo Natale e diventarono aiutanti speciali della campana; visto che lei era stata come una maestra, iniziarono a studiare con attenzione ed impegno ogni giorno, senza distrarsi e senza pensare ai giochi, facevano i compiti diligentemente e iniziarono a prendere dei bellissimi voti ed ogni volta il cuore della loro campana speciale gioiva.

Visto che lei era sempre stata attenta a sistemare e riordinare le loro stanze, i tre piccoli aiutanti incominciarono a tenere tutto in ordine, a passare lo straccio per la polvere, a mettere a posto i giochi ed i libri, quasi facendo a gara per chi avesse la cameretta più ordinata; in poco tempo la casa divenne splendente e la loro campana speciale non dovette più preoccuparsi dell'ordine e poté riposare; il cuore della campana speciale gioiva sempre di più.

La campana speciale amava la pace e l'allegria quindi i suoi 3 piccoli aiutanti fecero un patto e impararono a non litigare più tra di loro; nessuno rubava agli i giochi o la merenda, nessuno prendeva in giro, nessuno rispondeva male; i 3 aiutanti impararono davvero cosa vuol dire volersi bene come fratelli e il loro esempio servì a tutti gli altri abitanti della casa; la campana speciale era felicissima ed il suo cuore era sempre più pieno di gioia. 

I 3 piccoli aiutanti allora chiamarono tutti gli amici ed organizzarono una bellissima festa, tutti cucinarono qualcosa di speciale, la pizza, le torte, i dolci migliori; fu una festa meravigliosa e quando stavano per andarsene, i partecipanti videro la campana speciale alzarsi finalmente dal letto con il sorriso più bello che le avessero mai visto: 
grazie amici miei, grazie miei piccoli aiutanti, il mio cuore si è riempito di gioia e di amore, al punto che ora sto bene, mi sento guarita e pronta ad annunciare il natale!!! 

Tutti applaudirono e batterono le mani, evviva!!! evviva!!!! la campana speciale era guarita!!!! Era guarita grazie all'amore dei suoi 3 piccoli aiutanti e di tutti quelli che le volevano bene!!!

Quell'anno la campana speciale suonò meglio di quanto avesse mai fatto e da allora nella casa delle campane di Babbo Natale regnarono amore, amicizia e felicità.

lunedì 19 dicembre 2016

Championship Vinyl Christmas Party!!



Dopo due settimane di pausa ed altre due dedicate a Su La Testa, domenica 18 dicembre ho presentato una puntata speciale di Championship Vinyl, il mio programma sulla storia del Rock, in onda su BRG Radio.

Puntata natalizia, dedicata alla tradizione ed alle interpretazioni di grandi classici da parte degli artisti di cui ho parlato nelle puntate scorse.

Ecco le canzoni andate in onda:

Elvis Presley - Santa Clause Is Back In Town
Elvis Presley - White christmas
Frank Sinatra - Have Yourself A Merry Little Christmas
Dean Martin - Let it Snow!
Johnny Cash - I'll Be Home For Christmas
Elvis Presley - Here Comes Santa Claus (Right Down Santa Claus Lane)
Frank Sinatra - Jingle Bells
John Lee Hooker - Blues for Christmas
Elvis Presley - Oh little town of Bethlehem
Albert King Santa Claus wants some lovin'
Lightnin Hopkins . Santa
Elvis Presley - I Believe 
Etta James -  Silent Night

Se avete l'audio del pc attivo, è quella che state ascoltando ora e che parte in automatico, oppure, se ciò non accade, potete trovarla qui:

mercoledì 30 novembre 2016

UNDICI VOLTE SU LA TESTA!!!




Su BRG Radio una puntata dedicata interamente all'undicesima edizione di Su la testa, che inizia giovedì al Cinema Teatro Ambra - Albenga (SV)
Una breve presentazione a cui seguiranno i brani degli artisti partecipanti a questi 3 giorni di musica e teatro.

Ecco i brani trasmessi

Vincenzo Costantino Cinaski - Niente è grande come le piccole cose
Margherita Zanin - Travel Crazy
La Scapigliatura - Margherita
Mario Venuti - Veramente
Sam & the Band - Dear Grace
Giacomo Toni - Come una specie di mezzo matto
Le Canzoni da Marciapiede - Voglio un uomo
Antonella Ruggiero - Vacanze Romane
Pinzone - Riflessi
Elisa Rossi - Da qui
Têtes des bois - Avanti Pop
L'Orage - Skyline

Se avete l'audio del pc attivo, è quella che state ascoltando ora e che parte in automatico, oppure, se ciò non accade, potete trovarla qui:

lunedì 21 novembre 2016

Belìn che canzoni! Su la Testa On the Road!!



Domenica 20 novembre, invece del mio programma sulla storia del rock Championship Vinyl, ho dedicato su BRG Radio una puntata al Festival Su La Testa ed in particolare alla rassegna Su la Testa On the Road che si sta tenendo in questi giorni in diversi locali della riviera e che ho contribuito ad organizzare.

Un mese dedicato alla "Musica che ci gira intorno", ai musicisti locali che cercano di emergere, al talento nascosto nella nostra provincia e che con ostinazione cerchiamo di valorizzare.

Un mese in posti vecchi e nuovi, con amici vecchi e nuovi e soprattutto tanta bella musica.

Ecco i musicisti coinvolti


  1. Ivano Fossati - La musica che gira intorno
  2. Geddo - Cammina cammina
  3. Michele Savino - L'ultimo giorno di stage
  4. 4REAL - Change my mind
  5. Ginez - Rapina
  6. Vico 28 - Gufi e rondini
  7. Sergio Pennavaria - Il Collasso
  8. 4sixtyfive - Consapevole
  9. Dagma Sogna - La tua verità
  10. Chiara Ragnini - Tra le Foglie
  11. Edoardo Chiesa - Ti rispondo
  12. Blue Scarlet - Lei
  13. The Londonpride - Mr. Kind


Se avete l'audio del pc attivo, è quella che state ascoltando ora e che parte in automatico, oppure, se ciò non accade, potete trovarla qui: